Li Clot

Li Clot - Pramollo

Li Clot – Pramollo

I Clotti, o meglio, li Clot: uno dei villaggi di Pramollo.
Uno dei tanti che punteggiano la montagna da Lazzarà a San Germano Chisone, passando sotto il Poggio dei Pini.
Una borgata come le altre, che distingui essere di Pramollo perché è spostata a ovest; se no sarebbe di San Germano. Anonima.
Ma quando ci entri il mondo cambia. Ti accolgono stradine strette che non ti aspetti. Curate. Accanto a case rinnovate, altre sono vecchie e vere, con intatto il fascino del tempo. Le viuzze girano, vanno e vengono. In uno spazio piccolo, a ogni svolta appare una scena nuova, come in un improbabile teatro dove ad ogni passo si snocciola la recita. Ma è tutto vero.
Il forno sorge solo, con la bocca chiusa perché non v’entrino impurità, e sulla porta ci hanno messo due vetri per controllare il fuoco.
Poco lontano un muro sostiene una grande ruota di pietra, oppure è lei che tiene su il muro. Una casa mostra il suo balcone antico, dalle assi bianche di fatica. Le porte sono scure e belle, a contenere tesori che non è dato di sapere.
Il sole basso di fine dicembre ferma gli occhi e li incanta. Su tutto la musica d’acqua di un bacias, un lavatoio, con acqua azzurra e viva.
A li Clot, appena lì.
Ma se non vi entri non t’accorgi di nulla, e perdi la meraviglia.

Li Clot - Pramollo

Li Clot – Pramollo

guarda la galleria