Il lupo e il ‘magnin’

I Martinat - San Germano Chisone

I Martinat – San Germano Chisone

C’era una volta, tanto tempo fa, un magnin, uno stagnino, che abitava al Sangle – San Germano Chisone.
Si racconta come un giorno il magnin avesse deciso di scendere ai Martinat, altro villaggio di San Germano. Strada facendo incontrò un lupo.
Impaurito fece qualche passo indietro, facendo sbattere e risuonare le ramine, pentole, che portava nel sacco a spalle. Il lupo si spaventò e indietreggiò anche lui.
Ma per sicurezza il magnin continuò a far risuonare le sue ramine fino al villaggio della Malana, dove il lupo, che aveva continuato a seguirlo, viste le case, scomparve del tutto. Di lì ai Martinat fu poi tutto facile.

I Martinat - San Germano Chisone

I Martinat – San Germano Chisone

Questa e tante altre storie davano vita alle lunghe serate invernali nella stalla, al tepore delle mucche.
Fanno sorridere forse, oggi, ma sono l’anima di questa terra, le radici da cui tutto è partito.
Radici bellissime.

I Martinat - San Germano Chisone

I Martinat – San Germano Chisone