Tre grandi archi disuguali

Il ponte di Perosa Argentina - maggio

Il ponte di Perosa Argentina – maggio

A Perosa Argentina c’è un ponte bellissimo, che pochi conoscono; perché è nascosto incassato tra il grande edificio che era una fabbrica e la riva di roccia, perché ha parapetti alti a negare lo sguardo, perché gli hanno messo attorno un mucchio di cose brutte, così che la vista vola altrove per non doverle guardare. Ma il ponte è bellissimo.
Poggia sulla pietra che giunge dal cuore della terra: Chisun non prova a scalfirla, non osa nemmeno graffiarla, ma soltanto nel tempo la liscia e la liscia a farla più bella.
È fatto ad archi come i ponti delle fiabe e come quelli dei Romani, tutto in pietra, per renderlo fratello alla roccia che lo sostiene. Tre grandi archi tra loro disuguali, così che la strada che vi corre sopra è inclinata, fatto che rende quel ponte ancor più speciale.
La grande fabbrica morta accanto, un setificio dei tempi andati, gli fa compagnia. Hanno trascorso tanti anni assieme e visto tante piene e pure alluvioni; non le han mai temute e le hanno superate tutte.
Temono invece l’incuria dell’uomo, la sua indifferenza, il suo correre per nulla raggiungere.
Il ponte di Perosa Argentina e il setificio che accanto gli muore sono monumento alle Genti delle Valli.
Quando passi rallenta e salutali col cuore.

Il ponte di Perosa Argentina - marzo

Il ponte di Perosa Argentina – marzo

Guarda le immagini