Capolino dalla neve

Il torrente dei campanellini

Il torrente dei campanellini

Marzo, tempo di fiori. Dei primi fiori.
Il caldo di un inverno fuori senno li ha coccolati per mesi poi, quand’è stato ora di uscire al sole, ecco la neve. Non tanta, ma quant’è bastata a scombussolare tutto.
Così i denti di cane, le scille e i campanellini che avevano avuto fretta di fiorire, la neve li ha coperti.
Non si sono persi d’animo, hanno atteso sciogliesse e rieccoli.
Sotto la neve sono davvero speciali, soprattutto i campanellini sbocciati presso il torrente.
Per una volta questi fiori che vengono sempre scambiati per bucaneve, bucaneve lo sono diventati davvero.
Per essere ancor più belli e per lasciar gioire ancora una volta l’uomo del loro candore che indica la primavera ormai vicina. Neve o non neve.

Campanellini

Campanellini