Bombo

Si chiama bombo e ce n’è di tantissime specie. Alcune poco appariscenti passano quasi inosservate, altre al contrario sono rumorose, colorate e invadenti, padrone incontrastate dei fiori, di qualsiasi tipo. Svolgono un’azione di impollinatura importantissima: si potrebbe dire che i padri di moltissimi frutti sono loro, i bombi. E sono innocui.

Di norma vengono scambiati per calabroni, per i colori giallo, nero e bianco, per la forma e per la velocità di volo. Nella migliore delle ipotesi vengono dunque evitati, ma spesso schiacciati, uccisi.
Gli umani sono soliti fare così con tutto quello che non conoscono o che, peggio, credono di conoscere. Lo distruggono.
Peccato, perché il mondo degli insetti è pieno di casi di animali che, per difesa, assumono colori che incutono paura, giallo e nero, o forme che ricordano specie che pungono procurando forte dolore.
Vogliono soltanto difendersi. Ucciderli è sciocco. Imparare a conoscerli è opportuno, e ci apre le porte di un mondo affascinante.
Detto tutto questo, lo sapete che i bombi portano fortuna? Che per ognuno di noi, ogni giorno, nasce il suo bombo portafortuna?
Per questo, se non per altro, bisogna rispettarli, i bombi portafortuna, padri dei frutti e custodi della nostra buona sorte.
Non è vero?
Fa nulla, rispettiamoli ugualmente: perché rispettare, questo si, certamente, porta sempre fortuna.

Guarda le immagini