Guarda chi c’è…

Allocco - f.to M. Ribetto

Allocco – f.to M. Ribetto

Allocco delle nevi? No, soltanto allocco, perché siamo in Italia, nel Piemonte alpino, a Feugiù, Pramollo.
Strix aluco lo chiamano i sapienti, gianavel lo definisce la mia gente, che spesso lo confonde con il Ciuc, il gufo comune che, poco più lontano, oltre il confine di stato, è l’hibou moyen-duc francese, che a Feugiù non c’è.
Quanti nomi, dal latino all’italiano al francese, senza dimenticare il dialetto.
Perché i rapaci notturni, tanto l’allocco che il gufo comune, sono animali della fantasia popolare, appartengono al mito, all’immaginario collettivo.
Sconosciuti nelle loro abitudini notturne, sempre sfuggenti, sempre nascosti, sono importantissimi, oltre che bellissimi.
Dimenticavo… non portano sfortuna, non annunciano guai.
Ma di questa frottola parliamo un’altra volta.
(F.to M. Ribetto)