L’Alpin

Il fringuello alpino, L’Alpin in dialetto, Montifringilla nivalis per i sapienti, è un uccello alpino grande poco più di un passero che vive nelle aree più elevate, spesso oltre i 2000 m di quota. Ha ali e coda bianche, fatto che lo rende ben visibile in volo, mentre a terra hanno il sopravvento i colori bruno grigio del corpo.
Porta il nome fringuello ma è simile agli zigoli e soprattutto ai passeri, con i quali condivide l’abitudine di vivere vicino all’uomo per profittare dei suoi resti alimentari. Facile scorgerlo in prossimità di sciovie e rifugi alpini.

Nonostante la visibilità delle piume, il fringuello alpino attrae l’attenzione soprattutto per il suo caratteristico richiamo, spesso unico suono tra le pietraie d’alta quota.
In inverno si riunisce in stormi occasionalmente anche molto numerosi, per dividersi a coppie all’avvicinarsi della stagione dei nidi, verso aprile.
Un uccello bellissimo che passa spesso inosservato perché in montagna siamo presi dallo spettacolo del paesaggio, ma che merita grande attenzione, come possiamo vedere dalle bellissime immagini di Fabrizio Moglia.

 

Potrebbero interessarti anche...