Il bombice variegato

È una farfalla notturna. Perché si chiami variegata si intuisce, osservandone l’immagine. Quanto all’origine del termine bombice, invece, è ben difficile formulare un’ipotesi. Se poi andiamo al nome scientifico, Endromis versicolora, allora il mistero si fa ancora più fitto. Non importa. Quel che conta è scoprire, a volte in modo del tutto inaspettato, delle forme di bellezza attorno a noi che davvero non immaginavamo. Normale, si dirà, se si ha a che fare con farfalle notturne; ed è vero. Non possiamo fare a meno di pensare, tuttavia, a chissà quante forme di vita ci sfuggono e ci sono ignote soltanto perché vivono di notte anziché di giorno.

Bombice legg Fajè 22apr18 (1)In realtà anche la nostra vita è notturna. Perché lavoriamo 24 ore al giorno, amiamo 24 ore al giorno, possiamo pregare altrettanto, rubare, uccidere e via elencando. Anche di notte. Perché abbiamo trasformato la nostra notte in qualcosa che somiglia al giorno. Senza tener conto delle farfalle notturne. Perché siamo soliti porre noi stessi al centro della scena ignorando tutti gli altri. Peccato. Perché chissà quanti sono i bombici, e non soltanto, che ci sfuggono.
Il bruco del bombice variegato si nutre e cresce con le foglie dei tigli, degli ontani, dei noccioli; piante certamente non rare, e dunque non dovrebbe essere raro nemmeno lui e la farfalla colorata che ne deriva. Però non la vediamo mai. Perché quella farfalla non c’è nella nostra notte.
Quante cose ci perdiamo, senza saperlo.
Forse dovremmo essere più attenti, più rispettosi per quanto ci circonda, più curiosi e, soprattutto, ogni tanto, spegnere la luce. Di notte.

Bombice Variegato Fajè 22apr18 (3) )

Potrebbero interessarti anche...