100 Storielle per una bella nanna

Il villaggio delle Trombette – disegno di Ginevra Aimetti

Questo il titolo dell’ultimo libro di Renzo Ribetto; verrà presentato in anteprima a Pramollo, Borgata Rue, presso i locali della Pro Loco, sabato 7 dicembre alle ore 21.00.
Si tratta di un libro rivolto ai bambini, o meglio, rivolto ai genitori, ai nonni e a tutti ‘i grandi’, per i bambini, anche molto piccoli.
Le Storielle sono brevi testi su vari argomenti, a sfondo quasi sempre naturalistico,
destinate ad essere lette o raccontate ai bambini.
Uno studio accerta che i bambini ai quali vengono letti testi in tenera età sviluppano una intelligenza maggiore degli altri.

Il volo della neve – disegno di Nicole Bouchard

Partendo da questo presupposto, le Storielle si propongono di insegnare a parlare, ad ascoltare, ad immaginare, a conoscere quanto ci circonda e a porsi domande sul perché delle cose.
Il tutto fatto con leggerezza, senza prendersi mai troppo sul serio, ricorrendo ai luoghi di casa, all’orto domestico, ha scritto Irene Crespo nella prefazione, alla tradizione e ai dialetti, usati indifferentemente accanto a termini eruditi e a termini scientifici; perché entri nelle abitudini l’uso di linguaggi diversi a seconda delle circostanze e delle esigenze.
I personaggi sono per lo più animali, i più svariati, dagli uccelli ai topolini, dai pesci agli anfibi fino al onnicomprensivo gruppo delle Baboie, gli insetti e i piccoli invertebrati non identificati.
I nonni raccontano ai nipotini e nipotine, senza escludere aneddoti e filastrocche antiche in lingua originale. Il racconto è il più antico mezzo di conoscenza, fatto di parole semplici e quindi più credibili, di immagini a tratti idealizzate per creare il mito delle origini, per dare radici e, dunque, in ultima istanza, identità e consapevolezza della propria unicità, preziosa perché insostituibile. Senza escludere quelle diverse, ma cercandole quale mezzo di arricchimento.
Un discorso a parte meritano le illustrazioni, eseguite da sette bambini e bambine di età compresa tra i sette e gli undici anni. Soprattutto bambine.

La sinfonia – disegno di Sara Airaudo

Il risultato è un caleidoscopio di forme e colori, di diverse tecniche pittoriche, di diversi approcci per rappresentare visivamente parole, sentimenti e sensazioni materializzate dal racconto scritto.
Disegni serviti anche per estrarre particolari con i quali colorare e arricchire le pagine.
Illustrazioni che offrono di fatto una seconda versione dei racconti, quella che più facilmente può innescare la fantasia e condurre alla creatività. La loro realizzazione ha richiesto spirito di osservazione e critico, ha imposto delle scelte: i giovanissimi autori sono stati bravissimi, dimostrando grande personalità.
Infine le Storielle servono a convincere che ciascuno se le può inventare, perché più siano adattate alle sue esigenze, alla propria storia, ai propri gusti.
Non necessariamente serve un bel bosco o un bellissimo ruscello, una prateria fiorita o un orto ricco di ortaggi profumati. Qualsiasi ambiente può andar bene, qualsiasi idea, qualsiasi disegno narrativo o poetico, purché piaccia e insegni qualcosa; purché sia bello.
Perché la bellezza, assieme alla conoscenza, è un elemento indispensabile per una vita serena.
Le Storielle, su tutto, vogliono essere un inno alla fantasia, alla dignità e alla libertà; compresa quella di sognare.
Il libro sarà disponibile presso la Tabaccheria Tessore di Piazza della Libertà a Villar Perosa.

La scuola delle fate – disegno di Eleonora Robetti