Categoria: Articolo

La 'mianda' di Sapatlé

Il profumo che non c’è

Poco oltre l’abitato di Villa di Prali, alta Val Germanasca, sulla destra orografica si inerpica un bellissimo sentiero che conduce a Sapatlé dove è collocata una bergeria dalla storia antica. Il termine “sapatlé” potrebbe...

Bello da morire

Fiorisce tra i primi fiori ad annunciare la primavera; dopo noccioli e primule, s’intende, e dopo viole bianche e colombine, ma sempre tra i primi. Il Sigillo di Salomone. Piantina singolare, con i suoi...

Il ‘Berbesin’

Mio nonno li chiamava Berbesin. Ma anche Mutun, che in piemontese arcaico significa montone. L’ho sentito chiamare anche Galinas. Un amico della Valle Po lo chiama Uriin, orecchietta. E mille altri nomi. Di cosa...

Chasteiran

La roccia di Bourcet

A inizio settembre nelle valli si sentiva già il profumo dell’autunno. Qualcuno dirà che è pura suggestione poiché le stagioni “non esistono più”. Salire nel vallone di Bourcet, nel comune di Roure, in quel...