Le “limacce”

Le chiamiamo lumache, senza distinguere tra lumache vere e proprie, o meglio ancora limacce, più dispregiativo, e chiocciole. Quelle con la casetta.
Non ce ne curiamo. Come non ci curiamo di mille altre vite e nemmeno le guardiamo.
Peccato, perché sono bellissime, e a non vederle non perdono loro ma noi.

Ma c’è sempre tempo a chinarsi verso il suolo, verso uno stelo magari rotto o un muschio nemmeno tanto verde: per imparare.