Larà
con Nessun commento

Non ne conosciamo l’origine ma il suo nome affascina, esotico, di fanciulla da sogno brillante di bellezza semplice e pulita, fresca come i boschi attorno, con lo stesso profumo di pino e di muschio portato dalla brezza che scende dall’Albergian. … Continua a leggere

‘E dàila. Tùrna fiùcà!’
con Nessun commento

Ci si perdonerà il ricorso al piemontese per questa esclamazione. Il fatto è che di fronte a eventi inattesi, o meravigliosi, o del tutto inconsueti, i primi pensieri che ne derivano fluiscono alla mente nella lingua che per prima ci … Continua a leggere

Buona Pasqua
con Nessun commento

Semplicemente Buona Pasqua

Può capitare…
con Nessun commento

(Immagini di B. Castelli)In una bella giornata di sole, andando per il mondo, abbiamo mille cose da guardare. Le strade e le case, i nostri simili, se siamo in città; gli alberi, l’erba e i sassi – per non inciampare … Continua a leggere

Il calendario della tordela
con Nessun commento

Da un po’ di tempo a questa parte non ne indoviniamo una manco a pagarla. Se mettiamo il cappello il cielo si rannuvola, se prendiamo l’ombrello esce il sole, se indossiamo il cappotto arriva il vento di favonio – il … Continua a leggere

Denise, 1941
con Nessun commento

È un cane anziano che ci accoglie nelle stradine deserte e silenziose di Usseaux. Perché l’inverno non è ancora sceso da cavallo e il verme ci sta risalendo – forse non ne è mai sceso neppure lui.Strette e scure le … Continua a leggere

8 marzo 2021
con Nessun commento

A tutte buona Festa. Alle neonate e alle bambine. Alle fanciulle e alle ragazzine. Alle donne. Alle mamme, alle nonne e alle bisnonne. Felice 8 marzo 2021. Per oggi ma anche per ieri, pure per domani e per dopodomani e … Continua a leggere

La Latta
con Nessun commento

C’è un luogo, in Val Chisone, nel comune di Fenestrelle, a monte di Mentoulles, lungo la strada che conduce a Pra Catinat, che si chiama ‘La Latta’. Conosciamo quel nome sin da bambini quando, passando per la via principale, vedevamo … Continua a leggere

La Chapèllo de Bèvee
con Nessun commento

Risalendo la Valle del Chisone, usciti da Roure, già Roreto Chisone e prima ancora Chargeoir, superate due curve contrapposte di fronte al vallone di Bourcet, giusto davanti, ben in vista, ecco una chiesa. Emerge gialla vivace dal marrone degli alberi … Continua a leggere

173 anni dopo
con Nessun commento

Mercoledì scorso, 17 febbraio, è stata la festa dei Valdesi. Per la centosettantatreesima volta. La prima fu nel 1848, quando il re sabaudo Carlo Alberto concesse il diritto di culto. Permise cioè che i Valdesi potessero professare liberamente la loro … Continua a leggere

1 2 3 4 59