La Casassa

La Casassa

La Casassa

Soltanto una traccia di capriolo segna la via alla Casassa, delicato pizzico di case a Pramollo, nascosto alla fretta e al pubblico corridore e raccoglitore. Per dispetto l’han chiamata Casassa, Casaccia; si capisce subito che non ce n’è motivo.
Dorme dolce nella neve del mattino la Casassa, nel silenzio, neppure il vento, che lì vola alto, fruscia, né disturba il sole che verrà più tardi.
Neve, pietre erette a muri, una fonte pure lei silenziosa, una betulla aperta a ventaglio, a schermare le case dalla luce in estate, a farle ancor più belle nella neve. La Casassa è tutto questo.
Lontano osserva il Gran Truc. Da sempre, e sorride sulle cose belle e sull’uomo che le coltiva.
Con semplicità.

La Casassa

La Casassa

Guarda le immagini